1. BENVENUTO SU CONSOLE TRIBE

    Benvenuto, stai navigando nella nostra community come ospite

    Avere un account su Console Tribe ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni e al mercatino, organizzare tornei e partite online, iniziare conversazioni personali con gli altri giocatori del forum e di utilizzare tutte le funzioni di questo sito.

    Registra il tuo account in meno di 5 secondi, se vuoi puoi sfruttare i login social via Facebook, Google Plus o Twitter.

Mondi 3D, potenze di calcolo e caschi virtuali

Discussione in 'PS3 General Chat' iniziata da Sparkle, 13 Dicembre 2006.

  1. Sparkle

    Sparkle Tribe Member

    Registrato:
    8 Dicembre 2006
    Messaggi:
    633
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    67
    Località:
    Naples
    Oramai le consolle nextgen sono realtà, mi chiedo: ma con tutta sta potenza di calcolo non sarebbe intrigante potere utlizzare un caschetto 3D per immergersi nei mondi ricreati nei giochi ??
    Vi immaginate un Resistance:FoM con la possibilità di guardarsi intorno e sbirciare dietro i muri??

    Oppure un F1 su PS3 con la possibilità di guardare di lato e prendere bene le misure del cordolo in curva ???

    Aloha
    :)
  2. Londay

    Londay Tribe Newbie

    Registrato:
    4 Dicembre 2006
    Messaggi:
    470
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    0
    un progetto simile è già stato mostrato
    appena trovo di posto il link

    cmq CERA il VR-gear che nel 2001 alla modica cifra di 148 mila euro
    permetteva una cosa del genere...




  3. Sparkle

    Sparkle Tribe Member

    Registrato:
    8 Dicembre 2006
    Messaggi:
    633
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    67
    Località:
    Naples
    Me lo ricordo il VR ma quello era un mondo virtuale completamente interattivo.
    Io intendo una cosa tipo: invece di usare una serie di monitor in parallelo per allargare l'ngolo di visuale mi ti uso il caschetto che così mi ci posso girare dentro all'immagine 3D

    Aloha
    :)
  4. SeV3n

    SeV3n Administrator

    Registrato:
    3 Novembre 2002
    Messaggi:
    9.801
    "Mi Piace" ricevuti:
    311
    Punteggio:
    419
    Località:
    Polimi / Monza Beach
    Spero che non si arrivi a un tale livello di immersione, già adesso ci si pone il problema di quanto i videogiochi spingano gli adolescenti a trattare la realtà come finzione, figuriamoci se con un caschetto si potesse trasformare tutto ciò che ci circonda in un artificio videoludico. Sarebbe la fine.
  5. Sparkle

    Sparkle Tribe Member

    Registrato:
    8 Dicembre 2006
    Messaggi:
    633
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    67
    Località:
    Naples
    Momento, momento.

    Immersione....mmmm

    Ma la domanda è: i mostri dove sono lì dentro oppure là fuori ??

    Mi sa tanto di: siccome uno di loro ha avuto l'infanzia difficile ed è diventato serial killer, tutti quelli che hanno un infanzia difficile diventeranno serial killer....

    Tutti quelli che utilizzeranno videogiochi impazziranno ??

    Vorrei fare qualche riflessione...

    E' notorio presso alcuni gruppi di psicologi, non intimoriti dalle mode trendy, affermare senza dubbi che i ragazzi che fanno utilizzo di videogiochi hanno un atteggiamento verso la vita e la realtà che li circonda molto "globale": una visione a 360 gradi delle situazioni che gli si pongono davanti. Una reattività per così dire molto pronta, efficace capace di non lasciarsi andare facilmente ma anzi, sono capaci di analizzare rapidamente diverse soluzioni e di scegliere quella più conveniente e a rendimento più alto.

    Tipico atteggiamento del videogiocatore dove la velocità non è fretta, ma anzi, la prima viene affinata con la capacità di prendere rapidamente la decisione migliore e più redditizia ad ottenere lo scopo.

    Non è un caso che alcuni adolescenti videogiocatori abbiano addirittura un attegiamento più saggio nei confronti della vita sentendo propria la evidente demarcazione che esiste tra un mondo senza ferite e pericoli,gioco, e uno dove invece si rischia grosso, realtà.

    Non dimentichiamo che psicologicamente parlando il gioco è formativo e preparatorio alla vita reale e questo vale per tutto il mondo animale nessuno escluso.
    Inoltre.
    Non ricordo precisamente dove ma ho letto che tra i videogiocatori l'interesse per gli stupefacenti è molto basso dato che se ne trova uno fortissimo e a buon mercato e non tossico: adrenalina endogena.

    Ancora il tabagismo (questa mi pare che fosse su Drugs & Medicine), nei videogiocatori è molto ridotto per una ragione apparentemente banale: "tenere la sigaretta tra le dita mi fa perdere la partita; non tengo bene il pad fra le mani"; in realtà ricordo che una percentuale del campione intervistato rispondeva che era chiaro l'effetto di offuscamento dei riflessi dopo una sigaretta e che non conveniva ai fini del risultato del gioco.

    Ma la più bella è quella del Prof. Theodore Evans (mi pare che si chiamasse così), che diverso tempo fa fece un interessante studio presso il reparto di fisiologia della facoltà di medicina di Cambridge.
    79 persone:
    39 hanno giocato a Doom2 per 2 ore al giorno tutti i giorni per un mese
    40 hanno letto un libro per 2 ore al giorno per un mese

    risultati
    Doom2: più ore di sonno e sonno più profondo e riposante
    libro: meno ore di sonno e senso di non completo riposo, risvegli notturni più frequenti

    doom2: minore livello di adrenalina circolante rinvenuto dopo prelievo di sangue alla sera (l'adrenalina veniva bruciata quasi tiutta nelle due ore di gioco)
    libro: maggiore livello di adrenalina circolante con le stesse modalità suddette (senso di nervosismo e irritabilità latente)

    doom2: maggiore livello di immunoglobuline primarie in circolo (anticorpi di prima linea di difesa)
    libro: immunoglobuline a dosaggio basale nessun incremento o decremento

    doom2: aumentato livello salivare di lisozima A (antibatterico endogeno previene infezioni di ogni tipo dal pus delle ferite cutanee alle gengiviti nel cavo orale)
    libro: lisozima praticamente assente

    Conclusioni: sembrerebbe, dai risultati, che il cervello e l'organismo vivessero l'esperienza del videogioco in maniera molto intensa e coinvolgente tale per cui si attivano tutti quei meccaqnismi che si attiverebbero nelle situazioni di forte stress psicofisico analoghe se non più intense a quelle di pericolo imminente dove tutto il corpo si attiva per essere pronto alla fuga o alla lotta per la sopravvivenza.
    Tali risultati tuttavia si sovrappongono ai riscontri bioumorali verificabili in individui che praticano sport intenso.
    La conclusione è che un utilizzo moderato del videogioco può avere gli stessi risultati ematochimici del praticare sport con la differenza che il sistema muscolo-scheletrico non viene utilizzato se non nelle porzioni atte al controllo del gioco (le mani e le braccia).
    Lo studio mi pare risalga al 1994.

    Ovviamente io credo che il troppo stroppia ma il caschetto mi farebbe provare una esperienza di volo con un biplano che difficilmente potrei trovarmi a provare nella realtà (andò lo trovo il biplano del barone rosso ??)

    Una curiosità da un altro studio ne è venuto fuori che la stragrande maggioranza del popolo videoludico over 40 fossero medici.

    P.S. Sono un medico....eh eh (e pure pazzo altro che Hannibal)

    Aloha
    :)
  6. Raid2k

    Raid2k Tribe Member

    Registrato:
    26 Novembre 2006
    Messaggi:
    424
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    16
    Località:
    Messina
    sai chi critica il videogioco e colui che non ha mai giocato, persone che nonostante le varie lauree sono lo stesso ignoranti, quella cosa è nuova per loro allora fa male(mi sembra i vecchi indiani pensavano che la fotografia ti rubbasse l'anima). Ho anche sentito dire che chi va in chat ha problemi mentali(cazzate)
    Qualsiasi cosa non si conosce fa sempre paura.
    L'unica cosa che mi fa un po' pensare è quella voglia di correre con la macchina quando gioca a Gran turismo o a Forza motorsport, pero' rimane soltanto una voglia(poi me ne vado nella pista dei go-kart e mi scialo)
  7. Sparkle

    Sparkle Tribe Member

    Registrato:
    8 Dicembre 2006
    Messaggi:
    633
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    67
    Località:
    Naples
    Caro Raid il fatto stesso che tuti ponga la questione significa che percepisci la realtà e i suoi pericoli sicuramente meglio di uno che magari snobba i videogames però si fà un bel pieno di superalcolici il sabato sera e poi si fa la sua partita a Need for Speed sulle strade avendo a disposizione una sola partita sola e basta!......

    Ripeto: i mostri sono fuori....

    Aloha
    :)
  8. piratik

    piratik Tribe Member

    Registrato:
    8 Settembre 2006
    Messaggi:
    351
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    16
    @ sparkie

    ma che libro leggevano i tipi, il necronomicon? :D
  9. Sparkle

    Sparkle Tribe Member

    Registrato:
    8 Dicembre 2006
    Messaggi:
    633
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    67
    Località:
    Naples
    Il titolo era scelto da loro stessi...

    Non riesco più a trovare il link....

    ci sono altri lavori che stanno valutando la stessa cosa, altri invece stanno valutando l'associazione tra stress emotivo e reazione psicogena da cui potrebbero scaturire reazioni catalettiche, epilettiche e stati catatonici...

    sono studi molto seri..
    ce n'era uno molto interessante che però fu interrotto per il fatto che utilizzava ragazzi minorenni (solo alcuni avevano 16 e 17 anni ma c'erano le autorizzazioni delle famiglie). I risultati davano un accorciamento dei tempi di risposta spettacolari: i riflessi dei videogiocatori sono fulminei.

    Ma comunque chi mi dice se tecnicamente sarebbe fattibile spostare il mondo 3d di un Resistance:Fall of Men dal nonitor piatto agli occhialini o caschetto che dir si voglia...

    Aloha
    :)
  10. Over Boost

    Over Boost Tribe Member

    Registrato:
    2 Ottobre 2006
    Messaggi:
    426
    "Mi Piace" ricevuti:
    5
    Punteggio:
    67
    Località:
    Breme (PV)
    Io ho trovato a questo link un sistema che promette di trasformare l'immagine 2D in una immagine olografica.
    Ho trovate varie recensioni della periferica in questione ma nessuna in italiano,qualcuno avrebbe voglia di glooggare un po e fare una mini recensione (tipo vale la candela o meno)?
    Buone Feste a tutti
  11. Senryu_91

    Senryu_91 Tribe Newbie

    Registrato:
    3 Gennaio 2007
    Messaggi:
    4.636
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    0
    Località:
    L'inferno più cupo...
    bah, io nn penso sia molto comodo.....l'immagine su degli occhiali è troppo vicina!

    quando vai al cinema che fai? t metti in prima fila?? no, xkè l'immagine è troppo grande e nn riesci a godere a pieno dell'immagine, penso sia la stessa cosa anche qui.... a me va bene lo schermo della mia tv :)

Condividi questa Pagina