1. BENVENUTO SU CONSOLE TRIBE

    Benvenuto, stai navigando nella nostra community come ospite

    Avere un account su Console Tribe ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni e al mercatino, organizzare tornei e partite online, iniziare conversazioni personali con gli altri giocatori del forum e di utilizzare tutte le funzioni di questo sito.

    Registra il tuo account in meno di 5 secondi, se vuoi puoi sfruttare i login social via Facebook, Google Plus o Twitter.

Massa rifiuti di plastica intasa il Pacifico

Discussione in 'O.T. - Off Topic' iniziata da Senryu_91, 10 Febbraio 2008.

  1. Senryu_91

    Senryu_91 Tribe Newbie

    Registrato:
    3 Gennaio 2007
    Messaggi:
    4.636
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    0
    Località:
    L'inferno più cupo...
    Massa rifiuti di plastica intasa il Pacifico


    (ANSA) - LONDRA, - Un ''minestrone di plastica'' grande due volte gli Stati Uniti galleggia nell'Oceano Pacifico, tenuto insieme dalle correnti sottomarine. E' questa la scioccante scoperta degli oceanografi che rivelano come la sterminata massa di rifiuti, di fatto la piu' grande discarica del mondo, abbia inizio a 500 miglia nautiche dalla costa della California, attraversi il Pacifico meridionale, oltrepassando le Hawaii per poi arrivare fin quasi al Giappone. A scoprirla - riporta oggi il quotidiano britannico The Independent - e' stato l'oceanografo americano Charles Moore, secondo il quale questo ''vortice di spazzatura'' ammonterebbe a circa 100 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica gettati in mare e crescerebbe a ritmo vertiginoso come un 'blob'. Lo studioso, un ex marinaio erede di una famiglia di petrolieri, si era imbattuto per la prima volta nell'inquietante formazione nel 1997 nel corso di una regata. ''Ogni volta che salivo sul ponte vedevo spazzatura galleggiare. Come abbiamo fatto a inquinare un'area cosi' grande?'', ha detto Moore, la cui scoperta lo ha spinto a cedere la sua parte dell'impresa di famiglia, a darsi all'ambientalismo e allo studio degli oceani e a fondare la Algalita Marine Reseach Foundation, una fondazione per la ricerca sugli ecosistemi marini.

    La sterminata discarica - dove si puo' trovare un po' di tutto, dai palloni da calcio ai mattoncini del Lego, fino ai famigerati sacchetti di plastica - e' in realta' formata da due parti: la massa orientale, a sud-ovest del Giappone e quella occidentale a nord-ovest delle Hawaii. Curtis Ebbesmeyer, un oceanografo che da oltre 15 anni studia il problema della plastica dispersa in mare, ha paragonato il ''minestrone'' ad un gigantesco organismo vivente: ''Si divincola come un grosso animale senza guinzaglio''. E quando si avvicina alla terraferma, come succede all'arcipelago delle Hawaii, le conseguenza sono drammatiche: ''E' come se vomitasse e le spiagge si coprono di ''confetti'' di plastica''. David Karl, un oceanografo dell'universita' delle Hawaii ha dichiarato che ulteriori ricerche sono necessarie per stabilire l'estensione e la composizione del ''minestrone di plastica'', ma che non vi e' alcuna ragione di dubitare la validita' della tesi di Moore. ''Da qualche parte la plastica deve pure finire'', ha detto. Tony Andrady, un chimico dell'istituto di ricerca americano Triangle, e' d'accordo: ''Ogni piccolo pezzo di plastica finito in mare da 50 anni a questa parte e' ancora li''.

    Moore ha aggiunto infine che la massa di rifiuti non e' rilevabile attraverso le foto satellitari perche' e' traslucida e galleggia sotto la superficie del mare. ''La vedi soltanto quando te la ritrovi davanti alla prua'', ha detto. Secondo il programma per l'Ambiente delle Nazioni Unite la plastica galleggiante - che forma circa il 905 di tutti i rifiuti che inquinano i mari - provoca la morte di 100.000 mammiferi marini e di un milione di uccelli ogni anno. Per Marcus Eriksen, direttore della ricerca della Algalita Marine Reseach Foundation, tutti questi rifiuti rappresentano un rischio anche per la salute dell'uomo. Minuscoli pezzetti di plastica si trasformano in una sorta di spugna per agenti inquinanti come idrocarburi e DDT e poi entrano nella catena alimentare. ''Cio' che cade nell'oceano finisce dentro agli animali e prima o poi nel nostro piatto'', ha detto. (ANSA).

    tratto da giapponegiappone.it

    che dire, sono rimasto shockato (o come diavolo si scrive xD) :-o :-o :-o

    si riuscirà mai a rimediare ad un guaio simile? ho i miei dubbi :???:
  2. TaZZa

    TaZZa Tribe Member

    Registrato:
    12 Settembre 2007
    Messaggi:
    4.575
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    36
    Località:
    In vari luoghi, lontani dal Tribe.
    Due volte gli stati uniti? O_O"
    Ma...è un mondo di plastica...e ora come lo levano? :\
  3. Master Paggher

    Master Paggher Tribe Member

    Registrato:
    2 Settembre 2006
    Messaggi:
    779
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    18
    Località:
    In un paradiso di paglia e ciambelle glassate
    E se invece si cominciasse a portare via?
    No eh!
  4. Senryu_91

    Senryu_91 Tribe Newbie

    Registrato:
    3 Gennaio 2007
    Messaggi:
    4.636
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    0
    Località:
    L'inferno più cupo...
    si ma dove? hai letto le dimensioni? una cosa così non è mica semplice, solo la raccolta richiederebbe decenni, e poi dove li stoccano quei rifiuti in attesa di riciclarli (unica soluzione), chi spende i soldi per portare via quell'immondezzaio???

    è un disastro :/
  5. Razer(x)

    Razer(x) Tribe Member

    Registrato:
    14 Gennaio 2007
    Messaggi:
    5.255
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Punteggio:
    36
    Ma poi se è così grande, se ne accorgono solo ora?
  6. Senryu_91

    Senryu_91 Tribe Newbie

    Registrato:
    3 Gennaio 2007
    Messaggi:
    4.636
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    0
    Località:
    L'inferno più cupo...
    è che dai satelliti non l'hanno vista perchè o sotto l'acqua e riflette tutto, è come invisibile, te ne accorgi solo quando ci vai addosso con la prua della nave (come scritto là)... ma poi continuano a parlare al tg di sarcozy e quella tr**a francese che di italiano ha solo il nome, non ne posso più peggio di beautiful uno skifo... e di questo che è una cosa veramente seria non fanno il minimo accenno....

    mi sa che abbiamo veramente toccato il fondo :/
  7. Razer(x)

    Razer(x) Tribe Member

    Registrato:
    14 Gennaio 2007
    Messaggi:
    5.255
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Punteggio:
    36
    Si ho capito, ma se è grande il doppio degli Stati Uniti d'America, possibile che solo loro l'abbiano incrociata? Cioè mai nessun pescatore/petroliere/nullafacente l'ha vista? Mi sembra strano.
  8. Mihawk

    Mihawk Tribe Member

    Registrato:
    20 Ottobre 2005
    Messaggi:
    18.550
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    38
    ma mica è subacquea...io ho visto delle foto sul giornale, e i rifiuti sono tutti a galla...

    c'era pure un pescatore giapponese che ci navigava in mezzo con la sua barchetta di legno...
  9. SeV3n

    SeV3n Administrator

    Registrato:
    3 Novembre 2002
    Messaggi:
    9.801
    "Mi Piace" ricevuti:
    311
    Punteggio:
    419
    Località:
    Polimi / Monza Beach
    Linka la foto please.
  10. Mihawk

    Mihawk Tribe Member

    Registrato:
    20 Ottobre 2005
    Messaggi:
    18.550
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    38
    Tho detto che l'ho vista sul giornale (il city)

    se ho ancora la copia la scannerizzo, perchè online non mia pare ci sia.
  11. SeV3n

    SeV3n Administrator

    Registrato:
    3 Novembre 2002
    Messaggi:
    9.801
    "Mi Piace" ricevuti:
    311
    Punteggio:
    419
    Località:
    Polimi / Monza Beach
    Ah! Bhe comunque ciò è la dimostrazione che tutto il mondo è paese, o meglio ancora è la dimostrazione che là dove ci si erge a paladini della giustizia e della democrazia vengono compiute azioni barbare messe a tacere con il vile denaro. Guarda caso anche in Italia, che dovrebbe essere una delle isole felici della democrazia, col fatto che gli organi di controllo e i mass media sono nelle mani del potere economico, continuano a mentirci su tutto quello che riguarda spazzatura e rifiuti.

    Per esempio la soluzione degli inceneritori prospettata per la situazione della Campania non è assolutamente la migliore salutisticamente parlando, è semplicemente quella che in questo momento garantisce la rimozione veloce della 'munnezza' dalle strade, ma anche questa opzione (così come la messa in discarica) avrà dei prezzi in vite umane e salute dei cittadini.

    In proposito visto che il tema è più che mai caldo e che l'apertura di questo thread me lo permette vorrei sensibilizzarvi circa l'argomento, invitandovi a leggere qualche documento di informazione alternativa ( ma soprattutto LIBERA):

    http://www.beppegrillo.it/iniziative/previsioni_del_cancro/

    http://ec.europa.eu/environment/news/efe/20/article_2434_it.htm

    http://www.beppegrillo.it/immagini/immagini/Le_alternative_agli_inceneritori.pdf

    In sostanza:
    OK smaltire tutta la merda che si è accumulata nella Campania, ma assolutamente GUAI a intendere l'inceneritore come soluzione definitiva perchè la combustione dei rifiuti genera particelle microscopiche (più piccole di quei PM10 di cui si parla tanto in TV) contro cui NON ESISTE FILTRAGGIO
  12. Senryu_91

    Senryu_91 Tribe Newbie

    Registrato:
    3 Gennaio 2007
    Messaggi:
    4.636
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    0
    Località:
    L'inferno più cupo...
    quoto tutto, ora mi leggo con calma i link... cmq non sapevo che i PM 10 non si potessero filtrare :-o

    avevo letto si focus che gli attuali inceneritori di nuova concezione che costruisce l'enel assicurano una fuoriuscita quasi nulla di schifezze nell'aria grazie ai filtri ecc... ma mi sa che era una pagina che faceva più pubblicità all'enel che altro, non so se c'è da fidarsi di quel che dicono xD
  13. SeV3n

    SeV3n Administrator

    Registrato:
    3 Novembre 2002
    Messaggi:
    9.801
    "Mi Piace" ricevuti:
    311
    Punteggio:
    419
    Località:
    Polimi / Monza Beach
    No non hai capito o mi sono espresso malamente io.

    I PM10 si possono filtrare ma sono le particelle 'meno' nocive.
    Gli organi di informazione continuano a riempirsi la bocca di PM10 tacendo il fatto che esistono altre particelle, più piccole e strettamente correlate con tumori e altre gravi malattie delle vie respiratorie e del sistema cardio-vascolare contro cui non esiste filtraggio.

    Proprio xè non esiste modo di filtrarle sarebbe opportuno evitare di produrle ma se la maggior parte di noi non sa cosa sono o non ne ha mai sentito parlare come possiamo andare contro a chi le produce?

    Il punto è sempre lo stesso l'informazione è in mano a gruppi di potere che fanno il loro interesse. Auguriamoci in futuro che Internet rimanga un mezzo di comunicazione libero e che la copertura della banda larga raggiunga la totalità del territorio di modo che tutti possano fruire di informazione alternativa a quella propinata da TV e carta straccia.
  14. Mihawk

    Mihawk Tribe Member

    Registrato:
    20 Ottobre 2005
    Messaggi:
    18.550
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    38
    Nulla si crea nulla si distrugge...
  15. lycenhol

    lycenhol Tribe Active Member

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    30.199
    "Mi Piace" ricevuti:
    257
    Punteggio:
    4.957
    Località:
    Nella tonnara come Rais
    Ok, ma se tratti i rifiuti come si deve, separandoli a dovere, puoi bruciare solo la parte che non produce nanoparticelle di metalli pesanti.

    A Brescia, mia città, si sono rifiutati di accogliere i rifiuti campani perché non trattati e quindi arrostendoli altro che nanoparticelle.


    Piuttosto sono rimasto sconcertato per un'altra cosa che non sapevo: le macchine Diesel possono circolare con le targhe alterne se sono Euro 4 e se hanno il filtro antiparticolato di serie .

    Sapete cos'è questo filtro? E' una membrana che trattiene le polveri PM10.
    Io mi chiedevo dove finissero. A MiMandaRaiTre lo hanno spiegato: quando la membrana è colma, la pressione fa si che vengano sparate fuori, ridotte in particelle più piccole, le nano particelle.

    Quindi il filtro antiparticolato non fa diventare la macchina diesel meno inquinante, inquina la stessa quantità solo che invece di buttare fuori gli inquinanti con soluzione di continuità, lo fa sporadicamente in una forma molto più cancerogena e deleteria per la salute.

    Quando uno del pubblico lo voleva sottolineare nella suddetta trasmissione è stato zittito con fare mooolto sospetto dal conduttore, come se non volesse far uscire una verità scomoda. Trasmissione "al servizio del cittadino"? Mah...
  16. SeV3n

    SeV3n Administrator

    Registrato:
    3 Novembre 2002
    Messaggi:
    9.801
    "Mi Piace" ricevuti:
    311
    Punteggio:
    419
    Località:
    Polimi / Monza Beach
    lycenhol non credere che l'inceneritore che avete a Brescia e che si vede anche dall'A4 sia comunque una soluzione ottimale. A te non vengono a raccontare cosa ci bruciano e soprattutto non ti spiegano che lo paghi due volte: l'hai pagato con il 7% della tua bolletta ENEL e adesso lo paghi magari ancora nella bolletta come acqua calda o luce.

    Tornando sui PM10, analizzare la concentrazione di PM10 non serve a molto visto che alte concentrazioni di PM10 non sono marcatori di elevata presenza di PM2.5 o altre nano particelle. Noi pensiamo di salvarci la vita con le targhe alterne quando è un mero paliativo, per non dire una buffonata.
  17. Pecos

    Pecos Tribe Member

    Registrato:
    30 Gennaio 2007
    Messaggi:
    13.320
    "Mi Piace" ricevuti:
    413
    Punteggio:
    757
    Località:
    PADOVA
    SeV3n in Italia è tutta una buffonata..Pensa che i rifiuti che spediamo in Germania li paghiamo 2 VOLTE!!!
    La prima per spedirli lì.
    La seconda perché loro con gli inceneritori producono energia che poi rivendono a noi.
    Dimmi cosa funziona in ITALIA!!!
    Siamo fermi come progresso al DOPOGUERRA cioè anni 50-60!!!!!
  18. lycenhol

    lycenhol Tribe Active Member

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    30.199
    "Mi Piace" ricevuti:
    257
    Punteggio:
    4.957
    Località:
    Nella tonnara come Rais
    Almeno grazie a quella merda di inceneritore, che appartiene all'ASM, la quale è in parte del comune, non pago l'ICI e l'addizionale IRPEF dall'anno che viene.

    Se poi lo usano male producendo inquinanti, non ho mai preteso di vivere per sempre. Tanto per come è l'andazzo, mi ritrovo barbone prima dei 50 anni...

    Almeno nel dopoguerra c'era speranza, perché si poteva ricostruire. Nell'attuale situazione dovremmo distruggere tutto, per poter ricostruire.
  19. Pecos

    Pecos Tribe Member

    Registrato:
    30 Gennaio 2007
    Messaggi:
    13.320
    "Mi Piace" ricevuti:
    413
    Punteggio:
    757
    Località:
    PADOVA

    Si invece in quasi tutte le nazioni facenti parte dell'Europa o abbattono e ricostruiscono o migliorano le cose già esistenti..Da noi per ammodernare un'autostrada (SALERNO-REGGIO CALABRIA) ci stiamo mettendo 20 anni!!Per non parlare dei treni che son già 8 anni che si parla di TAV..Mentre in Giappone il treno viaggia a 400 km/h sul 85% delle linee noi abbiamo ancora linee ad un binario, dove passano treni merci e passeggeri..Pazzesco!!!!
  20. lycenhol

    lycenhol Tribe Active Member

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    30.199
    "Mi Piace" ricevuti:
    257
    Punteggio:
    4.957
    Località:
    Nella tonnara come Rais
    Da noi per avere una scintilla di speranza (hai presente alla fine di "Neverending story", quando la principessa ha una minuscola scintilla tra le mani?) dovremmo mandare a casa in toto, tutti quelli che comandano. Avremmo il rinnovamento, ma anche due piccoli problemi: il caos di una classe dirigente nuova senza esperienza, e il rischio che nel caos ne approfittino per mangiarci sopra più di prima.

Condividi questa Pagina