1. BENVENUTO SU CONSOLE TRIBE

    Benvenuto, stai navigando nella nostra community come ospite

    Avere un account su Console Tribe ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni e al mercatino, organizzare tornei e partite online, iniziare conversazioni personali con gli altri giocatori del forum e di utilizzare tutte le funzioni di questo sito.

    Registra il tuo account in meno di 5 secondi, se vuoi puoi sfruttare i login social via Facebook, Google Plus o Twitter.

Electronic Arts compra un quinto di Ubisoft

Discussione in 'Console News, Articoli e Recensioni' iniziata da neo|linux, 23 Dicembre 2004.

  1. neo|linux

    neo|linux Tribe Member

    Registrato:
    15 Febbraio 2005
    Messaggi:
    1.175
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Punteggio:
    36
    Località:
    Como
    Electronic Arts acquisterà il 20% delle azioni del publisher francese. Il gigante californiano pagherà tra 85 e 100 milioni di dollari per mettere le mani su un quinto della casa di Far Cry, Prince Of Persia, Splinter Cell e Rayman

    Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal il gigante dell'intrattenimento californiano Electronic Arts acquisterà il 20% del famoso publisher francese Ubisoft, pagando le azioni tra 85 e 100 milioni di dollari. Nessuna delle due aziende ha rilasciato commenti al riguardo, anche perché l'accordo è soggetto ad approvazione dalle autorità degli Stati Uniti.

    Ubisoft ha collezionato notevoli successi negli ultimi anni. Con l'acquisizione di Red Storm Entertainment, proprietaria del marchio Tom Clancy, si è assicurata le serie Splinter Cell, Rainbow Six e Ghost Recon. Inoltre il team di sviluppo interno (che ha diverse filiali, tra cui una a Milano) ha realizzato Prince of Persia e Beyond Good & Evil (che alcuni critici ritengono addirittura l'equivalente occidentale di Zelda).

    Larry Probst, CEO di EA, a Maggio, durante E3, aveva affermato: "Non penso che acquisiremo altre aziende, né che qualcuno acquisterà noi; credo che assisteremo a un periodo fra tre e cinque anni di consolidamento, e credo che alla fine avremo meno avversari".

    Invece quest'anno EA ha fatto shopping alla grande, cominciando con lo sviluppatore inglese Criterion Studios per un costo di circa 200 milioni di dollari. La fame di EA non si è placata: ha anche messo gli occhi su Digital Illusions e, nonostante la recente battuta d'arresto nelle trattative, non intende mollare l'osso. Pare infatti che per venire incontro agli azionisti scettici e per riuscire in ogni caso a giungere a un'intesa EA abbia spostato la deadline al 20 Gennaio (era scaduta il 16 Dicembre) e abbassato il suo obiettivo al 50% delle azioni (dal 90% originariamente previsto).

Condividi questa Pagina