1. BENVENUTO SU CONSOLE TRIBE

    Benvenuto, stai navigando nella nostra community come ospite

    Avere un account su Console Tribe ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni e al mercatino, organizzare tornei e partite online, iniziare conversazioni personali con gli altri giocatori del forum e di utilizzare tutte le funzioni di questo sito.

    Registra il tuo account in meno di 5 secondi, se vuoi puoi sfruttare i login social via Facebook, Google Plus o Twitter.

Play Station Portatile

Discussione in 'O.T. - Off Topic' iniziata da Resiel, 20 Novembre 2003.

  1. Resiel

    Resiel Tribe Newbie

    Registrato:
    27 Giugno 2003
    Messaggi:
    91
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    6
    Sony Playstation Portable


    Ken Kutaragi, direttore del settore Sony Computer Entertainment, ha presentato un prototipo di quello che sarà il progetto Playstation Portable (PSP), ovvero una console portatile di gioco.

    Tale apparecchio potrebbe anche incorporare le funzionalità di telefono cellulare, oltre alle confermate funzioni di player mp3.


    Dal punto di vista del design la console, se confermata, è decisamente accattivante, decisamente un passo avanti rispetto alla concorrenza. Ovviamente ciò non basta a farne un prodotto vincente, in quanto ben altri fattori contribuiscono al successo commerciale di un prodotto del genere.

    La console utilizzerà un supporto proprietario, il PSP Universal Media Disc (UMD), una specie di mini DVD dual layer in grado di ospitare fino a 1,8GB di dati. Tali supporti saranno però dotati di un region code e di un complicato sistema di criptaggio anti pirateria, l'Advanced Encryption System (AES). Se ciò non bastasse, ogni disco avrà un singolo ID di riconoscimento per ulteriori controlli.

    La Playstation Portable sarà equipaggiata con una CPU dal processo produttivo di 90nm con core MIPS 32-bit R4000. Il chip è caratterizzato da un vector processing engine SIMD sulla falsa riga delle istruzioni SSE 2 di Intel e AltiVec di PowerPC.

    La memoria di sistema, on chip, è di 8MB a 333MHz caratterizzata da una tensione operativa di 1.2V. La bandwidth della memoria stessa dichiarata è di 2.6GBps.

    Una seconda MIPS R4000 provvederà ad eseguire le funzioni multimediali della PSP, con 2MB di DRAM.

    Ad ogni processore sarà affiancata una GPU, una per l'elaborazione della grafica complessa, l'altra per operazioni più elementari di pixel shunting. Questo secondo core implementa 2MB di memoria video con bus a 256-bit in grado di fornire una bandwidth massima teorica di 5.3GBps. Tutto ciò è in grado di garantire un fill rate di 664 milioni di pixel al secondo con profondità di colore di 24-bit, oltre a gestire ben 33 milioni di poligoni al secondo.

    Il sottosistema audio è certificato Dolby 7.1, con supporto al 3D sound. Supportato il formato MP3, AAC ed il formato proprietario di Sony ATRAC3. Supportati i formati video AVC (H.264) e MPEG4.

    I dischi UMD permettono di immagazzinare fino a 2 ore di filmati di qualità DVD oppure fino a 4 ore in qualità standard (non meglio specificata). In qualunque caso i filmati saranno visualizzati sul display LCD da 4,5 pollici in formato 16:9 alla risoluzione di 480 x 272 pixel.

    Se tutto ciò non bastasse, la console supporta anche il collegamento WiFi in standard 802.11b per il gaming multiplayer.

    Come detto all'inizio di questo focus è allo studio la possibilità di integrare le funzionalità di telefono cellulare, seguendo la strada già intrapresa da Nokia con la propria soluzione N-Gage.

    Sulla carta tutto bello, adesso rimarrà da vedere se incontrerà la fiducia del pubblico, in quanto poco si sa sia del prezzo, sia della reazione del grande pubblico ad un sistema così chiuso, soprattutto per quanto riguarda i supporti. Sarebbe da ipocriti infatti negare che molte soluzioni di gioco hanno avuto un grande successo grazie alla bassa protezione del proprio software dalla pirateria.


    P.s. Notizie trovate in giro per la rete.:D :D :D

Condividi questa Pagina