1. BENVENUTO SU CONSOLE TRIBE

    Benvenuto, stai navigando nella nostra community come ospite

    Avere un account su Console Tribe ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni e al mercatino, organizzare tornei e partite online, iniziare conversazioni personali con gli altri giocatori del forum e di utilizzare tutte le funzioni di questo sito.

    Registra il tuo account in meno di 5 secondi, se vuoi puoi sfruttare i login social via Facebook, Google Plus o Twitter.

NEWS Battlefield 1 - DICE parla della distruzione e del meteo dinamico

Discussione in 'Console News, Articoli e Recensioni' iniziata da LucaS93, 20 Agosto 2016.

  1. LucaS93

    LucaS93 TurboRedattore Moderator

    Registrato:
    7 Novembre 2013
    Messaggi:
    31.400
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.541
    Punteggio:
    5.541
    Località:
    Benevento, Campania
    PSN Tag:
    LucaS93-
    Xbox Live Tag:
    LucaS93tribe
    [​IMG]

    Lars Gustavsson ha parlato in una recente intervista della distruttibilità dell'ambiente in Battlefield 1. DICE vuole mettere da parte il levolution (ricordati il grattacielo che crolla nella mappa Shanghai di Battlefield 4?) e portare una distruzione più totale:
    "In Bad Company con il Frostbite abbiamo puntato sulla distruzione ed è piaciuta un sacco. Poi abbiamo continuato a spingerci in Battlefield 4 e poi in Hardline che avevano dei momenti epici. Ora abbiamo fatto un passo indietro, ascoltato i feedback. Battlefield 1 parla di battaglie che devastavano i campi dove si svolgevano, vogliamo andare 'all-in' con la distruzione."​

    Oltre alla distruzione, le mappe saranno caratterizzate dal meteo dinamico che potrà cambiare l'esito di uno scontro. La nebbia ad esempio può rivelarsi inutile per i cecchini costringendo i giocatori a puntare su scontri ravvicinati, le tempeste di sabbia bloccheranno la visuale e costringeranno i piloti d'aereo ad atterrare mentre la pioggia battente potrebbe rendere più difficile l'individuazione di un nemico. Le condizioni meteorologiche inoltre saranno differenti a seconda della location. Per fare un esempio nelle alpi italiane la nebbia si formerà a fondo valle mentre nelle trincee sarà più attaccata al terreno.
    Leggi sul sito

Condividi questa Pagina