1. BENVENUTO SU CONSOLE TRIBE

    Benvenuto, stai navigando nella nostra community come ospite

    Avere un account su Console Tribe ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni e al mercatino, organizzare tornei e partite online, iniziare conversazioni personali con gli altri giocatori del forum e di utilizzare tutte le funzioni di questo sito.

    Registra il tuo account in meno di 5 secondi, se vuoi puoi sfruttare i login social via Facebook, Google Plus o Twitter.

[TRAMA] Kingdom Hearts

Discussione in 'Istruzioni per l'uso fai da te' iniziata da stefano.pet, 25 Maggio 2018.

  1. stefano.pet

    stefano.pet Redattore

    Registrato:
    26 Aprile 2018
    Messaggi:
    2.122
    "Mi Piace" ricevuti:
    589
    Punteggio:
    192
    In questo topic ripercorro la trama di Kingdom Hearts, compresa quella degli spinoff.
    ATTENZIONE: in questo thread ripercorro solo le trame principali facendone un riassunto. Non sono comprese tutte le parti relative ai vari mondi esplorati e relative sottotrame che non sono fondamentali per la trama principale. Faccio così sia per snellire, visto che sono tanti giochi, sia per rendere più facile seguire la storia principale, visto che è molto incasinata. Se pensate che abbia saltato troppo o che abbia sbagliato qualche parte sentitevi liberi di correggermi e io modificherò la parte sbagliata o mancante.
    Questo è l'ordine di uscita, preso da wikipedia
    [​IMG]
    Questo, invece, è l'ordine cronologico della trama [​IMG]
    358/2 e Chains of Memories sono praticamente in contemporanea.
    Ultima modifica: 30 Maggio 2018
  2. stefano.pet

    stefano.pet Redattore

    Registrato:
    26 Aprile 2018
    Messaggi:
    2.122
    "Mi Piace" ricevuti:
    589
    Punteggio:
    192
    Kingdom Hearts X
    È un capitolo uscito per Ios e Android e tratta lo stesso arco temporale del film in computer grafica Back Cover (per cui chi vuole recuperarsi il film può farlo fin da subito). Per chiarezza unisco la trama di film e gioco
    Il mondo era fatto di Luce e protetto dai possessori delle Keyblade. Il Master of Masters era il primo protettore e scrisse il libro delle profezie, essendo preveggente. Allenò sei persone per farli diventare Maestri a loro volta e aiutarlo nel suo compito: Ira, Ava, Aced, Invi, Gula e Luxu. Usando il suo dono li avvertì di un'imminente catastrofe e del tradimento da parte di uno di loro. Per evitare che questa profezia si averasse cinque di loro formarono ognuno la sua Unione allo scopo di proteggere la Luce. Ognuna con un suo animale simbolo. Solo Luxu non lo fece. Ira, capo dell'Unione degli Unicorni, era il supervisore. Il Maestro impartì ad ognuno di loro cinque un ordine segreto. A Luxu, invece, donò il "No Name": una Keyblade che registrava gli eventi a cui era testimone destinata ad essere ereditata dai prescelti. Ogni Unione addestrò ragazzi all'uso delle Keyblade e alla raccolta della Luce in modo da convogliarla per proteggersi dall'Oscurità. In questo gioco impersoniamo uno di questi ragazzi, durante la sua missione di raccolta della Luce insieme al Chirity, che ci fa da tutor, viaggiando in vari mondi del presente, passato e futuro. Il Maestro scompare e Ira si trova a fronteggiare la comparsa di un Dark Chirity, che si trasformano se uno dei possessori di Keyblade cede all'oscurità. I 5 comandanti delle Unioni si riuniscono per capire in quale Unione si nasconde il Blader corrotto. Ira e Aced (orsi) litigano perchè Aced sospetta che Ira stia nascondendo qualcosa al resto di loro. Aced si prova ad alleare con Invi (leopardi) e Gula (cobra). Solo Gula accetta. Invi viene accusata di essere la vera traditrice in quanto doppiogiochista, ma Gula e Ava (volpi) fermano Aced. Gula viene gravemente ferito e portato via da Ava. Gula perde un foglio che si scopre provenire dal libro delle profezie (la pagina che parla di un traditore). Ava scopre così che l'incarico segreto di Gula era quello di capire chi fosse il traditore. Invi propone ad Ava di invocare il Kingdom Hearts per far tornare il Maestro, nella disperata ricerca di una guida, ma Ava lo fa ragionare.
    Noi ci troviamo in città col nostro personaggio e facciamo amicizia con Esphemer (altro possessore di KB di una diversa unione). Questi ci propone di esplorare la città (Daybreak Town) e in particolare la grande torre, che si scoprirà essere il luogo della riunione dei cinque. Prima di poter entrare vieniamo affrontati da Ava che ci sconfigge e ci rivela che lo scontro aveva lo scopo di verificare se eravamo noi il blader corrotto. Ce ne torniamo a casa e, successivamente, partiamo per una nuova missione di raccolta. In un mondo del futuro conosciamo Skuld, che fa parte della stessa unione di Ephemer. Affrontiamo due heartless dalle sembianze umane che scopriremo, dopo averli battuti, essere dei ragazzi come noi che sono appena stati trasformati dopo aver smarrito la via della luce. Skuld ci propone di cercare ulteriori informazioni alla torre della città, ma veniamo di nuovo fermati da Ava che, però, ci svela il suo compito: trovare i blader più puri, radunarli sotto la fazione "Dandelions" e portarli in un reame di Luce dove saranno al sicuro dalla guerra imminente in modo da ricostruire il mondo quando tutto sarà finito. Skuld accetta, noi rimandiamo la decisione.
    Poco tempo dopo Ava rintraccia Luxu e gli chiede aiuto, ma questi, nel rispetto del compito da osservatore datogli dal Maestro, glielo nega. Scoppia la guerra e ci troviamo ad affrontare vari combattimenti fino ad affrontare gli Apprendisti. Stremato dai combattimenti il nostro protagonista crolla a terra e viene soccorso da Ephemer, Skuld e Chirity. Questo campo di battaglia verrà denominato nei giochi successivi "cimitero dei Keyblade". Alla fine del film si vede Luxu che osserva da lontano con in mano una scatola che il Maestro gli ha dato ordine di non aprire.
    Ultima modifica: 25 Maggio 2018
  3. stefano.pet

    stefano.pet Redattore

    Registrato:
    26 Aprile 2018
    Messaggi:
    2.122
    "Mi Piace" ricevuti:
    589
    Punteggio:
    192
    Kingdom Hearts: Birth by sleep
    La storia è cronologicamente situata molti anni dopo Union X e circa 10 anni prima della storia di Sora narrata in Kingdom Hearts.
    Nella "Terra di partenza" tre amici, Aqua, Terra e Ventus, devono svolgere l'esame finale per diventare maestri. L'esame si svolge al cospetto del Maestro Eraqus e del suo amico e anche lui Maestro Xehanort. Aqua e Terra iniziano la prova per primi, ma Xehanort sabota l'esame, obbligando Ventus a intervenire. Eraqus considera nulla la prova e decide che l'esame finale consisterà in un duello tra Aqua e Terra, scontro che si conclude in parità. Eraqus si accorge però che Terra, durante lo scontro, ha fatto uso dell'oscurità e promuove a Maestro solo Aqua.

    Eraqus spiega ai tre ragazzi come delle creature chiamate "Unversed" stanno disturbando la serenità nei mondi e che Xehanort è sparito. Incarica Terra di eliminare gli Unversed e di cercare Xehanort. Precedentemente Xehanort aveva provato a convincere Terra a usare sempre più Oscurità e Vanitas (che si accompagnava a Xehanort) aveva convinto Ventus a viaggiare con Terra per impedire che si facesse corrompere. Così Ventus parte all'inseguimento di Terra e il Maestro chiede a Aqua di riportare Ventus a casa e controllare che Terra non ceda all'oscurità. I tre viaggiando tra i vari mondi separatamente. Terra aiuta vari antagonisti Disney in cambio di informazioni su Xehanort e scopre che questi sta cercando le 7 principesse del cuore, principesse dal cuore puro, privo di oscurità, che possono potenziare la luce che risiede nel cuore delle persone. Aqua e Ventus, invece, aiutano i protagonisti Disney, venendo così a conoscenza delle azioni di Terra. A Radiant Garden i tre si incontrano per caso durante una battaglia al termine della quale Aqua e Ventus cercano di convincere Terra a riunirsi a loro, ma questi, conscio che in lui c'è sempre più oscurità, li allontana per proteggerli. Aqua conosce una delle 7 principesse, Kairi, durante un attacco degli Unversed che lei sventa insieme a Topolino. La bambina potenzia la luce del suo cuore come ringraziamento.
    Sia Aqua che Terra passano per le Isole del Destino (in tempi diversi). Qui Terra incontra Riku e gli dice che in lui vede un futuro portatore della Keyblade. Acqua incontra sia Riku che Sora avvertendo un legame tra Riku e Terra e tra Sora e Ventus.
    Ventus incontra Vanitas che gli spiega che, per conto di Xehanort, vuole il suo cuore per creare l'"X-Blade", un Keyblade di cui solo loro sanno i segreti. Ventus torna alla Terra di Partenza per affrontare Xehanort e va da Eraqus per spiegargli la situazione. Questi però tenta di eliminarlo per impedire che il piano di Xehanort si realizzi.
    Xehanort convince Terra a tornare a Terra di Partenza dove attacca subito Eraqus con l'oscurità per salvare Ventus. Xehanort compare all'improvviso finendo Eraqus e consumando Terra di Partenza. Mentre va via avverte Terra che sta andando al Cimitero dei Keyblade.
    Ventus si risveglia alle Isole del Destino dove Vanitas gli spiega tutto: Ventus era un discepolo di Xehanort, ma questi non poteva usare il suo cuore in quanto troppo fragile. Xehanort allora estrae tutta l'oscurità presente nel cuore di Ventus creando Vanitas e gli Unversed. Successivamente Vanitas da appuntamento a Ventus per lo scontro finale al Cimitero dei Keyblade.
    Acqua apprende della fine di Eraqus dal saggio Yen Sid (guida di Topolino) che gli spiega anche cosa sta per accadere al Cimitero, luogo in cui Aqua si reca. Arrivata ritrova Terra e Ventus, oltre a Xehanort e Vanitas. Xehanort spiega che vuole usare una fonte di luce (Ventus) e una di oscurità (Vanitas) per creare X-Blade ed evocare Kingdom Hearts. Inoltre vuole far crescere l'oscurità in Terra per controllarlo in quanto, essendo vecchio, si rende conto che ha bisogno di un corpo giovane per concludere i suoi scopi. Xehanort e Vanitas battono Ventus e Aqua, costringendo Terra a sprigionare tutta la sua oscurità. Così facendo favorisce il piano di Xehanort che si impossessa del suo corpo. L'armatura di Terra prende vita e sconfigge Xehanort. Ventus si riprende e salva Aqua. Distrugge la maschera di Vanitas scoprendo che ha le fattezze di Sora, ma con capelli neri e occhi dorati. Ne nasce un nuovo scontro che fonde Vanitas e Ventus e crea X-Blade. Aqua si riprende e combatte Vanitas, che a sua volta è combattuto da Ventus dal suo interno. Arriva Topolino in soccorso e sconfiggono Vanitas, facendo scomparire, di conseguenza, tutti gli Unversed, ma perdendo anche il cuore di Ventus. Aqua distrugge X-Blade. Topolino porta Aqua e Ventus alla torre di Yen Sid che spiega che Ventus è in coma e ne resterà finché non ritroverà il suo cuore. Per tenerlo al sicuro Aqua lo porta alle rovine della Terra di Partenza. Aqua usa la Keyblade di Eraqus per rimodellare la Terra di Partenza creando il Castello dell'Oblio, dove lascia Ventus con la promessa di tornare a salvarlo.
    Aqua avverte la presenza di Xehanort a Radiant Garden e si reca li dove si scontra con lui. Aqua libera il cuore di Terra creando un'amnesia a Xehanort. Terra è bloccato nell'esanime corpo di Xehanort e Aqua si sacrifica per impedire che venga avvolto dall'Oscurità. Xehanort viene ritrovato da Ansem il Saggio, è privo di memoria e nel corpo di Terra e Ansem ne fa il suo assistente. Aqua finisce nel reame dell'oscurità. Il cuore di Ventus vaga tra i mondi finendo nelle Isole del Destino dove comunica con Sora che lo accoglierà nel suo corpo.
    Ultima modifica: 25 Maggio 2018
  4. stefano.pet

    stefano.pet Redattore

    Registrato:
    26 Aprile 2018
    Messaggi:
    2.122
    "Mi Piace" ricevuti:
    589
    Punteggio:
    192
    Kingdom Hearts 0.2 Birth by Sleep - A Fragmentary passage
    Capitolo particolare in quanto, seppur succedono poche cose, l'arco temporale arriva fino all'ultimo capitolo prima di KH3. Questo perchè tratta del viaggio di Aqua nel reame Oscuro e qui il tempo scorre in maniera diversa.
    Aqua si ritrova sola nel reame Oscuro dopo essersi sacrificata per salvare Terra. Sta perdendo completamente la speranza viaggiando tra frammenti di reame caduti nell'oscurità e incontrando illusioni di Ventus, Terra o perfino di se stessa. Riesce alla fine a raggiungere Ventus e Terra, ma scopre che il primo è un'illusione e il secondo è in realtà Xehanort che cerca di ingannarla per scoprire la posizione di Ventus. Il vero Terra riesce per poco a riprendere il controllo del suo corpo e ad evitare il peggio. L'apparizione di un Darkside però riporta Aqua nell'oscurità. Si risveglia grazie a Topolino che gli spiega che sta cercando la parte oscura di Sora per sigillare Kingdom Hearts e che sono passati 10 anni dal loro incontro al cimitero delle Keyblade. Aqua e Topolino giungono ai frammenti oscuri delle Isole del Destino quando, cronologicamente, nella realtà saranno alla fine della storia di Kingdom Hearts. Topolino cerca il Keyblade oscuro, ma viene interrotto da una torre di Heartless. Battono la torre, ottengono la Keyblade e si dirigono verso la porta di Kingdom Hearts. Vedono Riku, ormai cresciuto, che cerca di chiudere la porta e, dall'altro lato, Sora, Paperino e Pippo. Riappare la torre di Heartless e Aqua decide di distrarla e portarla lontano in modo che Sora e Topolino possano chiudere con le loro Keyblade la porta. Torna con la torre ai frammenti oscuri delle Isole del Destino e riesce a sconfiggerla rimanendo però intrappolata.
    Nella remaster sono state aggiunte alcune scene extra sbloccabili.
    in una viviamo lo scontro tra Terra e Xehanort (ricordiamo che il secondo si è impossessato del corpo del primo, che è prigioniero dentro se stesso). Si scopre che è presente anche il cuore di Eraqus, a sua volta all'interno di Terra (che è una matrioska, praticamente :asd: ). Terra giura a Xehanort che un giorno si riprenderà il suo corpo.

    In una scena diversa ci troviamo nel regno dell'oscurità al tempo corrispondente al finale di Kingdom Hearts 2. Aqua incontra Ansem il Saggio che gli spiega il ruolo di Sora a protezione della Luce.

    Dopo i crediti finali c'è una ulteriore scena
    ci troviamo alla torre di di Yen Sid e questi parla con Topolino. Viene spiegato che Topolino con parla con Riku e Sora del suo incontro con Aqua per proteggerli in quanto non ancora pronti a salvarla e di come Topolino dovrà accompagnare Riku a recuperare Aqua una volta che sarà diventato Maestro di Keyblade.
  5. stefano.pet

    stefano.pet Redattore

    Registrato:
    26 Aprile 2018
    Messaggi:
    2.122
    "Mi Piace" ricevuti:
    589
    Punteggio:
    192
    Kingdom Hearts
    Il gioco da dove tutto è iniziato, narra le vicende di Sora, il prescelto del Keyblade. Ambientato una decina di anni dopo Birth by Sleep.
    Sora vive sulle isole del Destino, in cui vivono anche i suoi amici Riku e Kairi (originaria di Radiant Garden). Decisi ad esplorare costruiscono una zattera e decidono di partire per vedere cosa c'è oltre la loro isola, ma la sera prima della partenza una strana tempesta li colpisce. Sora si sveglia il mattino dopo e va alla ricerca dei suoi amici trovando solo Riku. Questi è di fronte a una nube oscura, tende la mano e ne viene risucchiato. Dall'oscurità fuoriescono gli heartless e, contemporaneamente, la spada giocattolo di Sora si trasforma in un Keyblade. Si fa strada con la sua nuova arma fino a una caverna, all'interno della quale trova Kairi davanti a una porta. La porta si apre e, contemporaneamente, un'esplosione distrugge le isole facendo volare via Sora.
    Nel mentre Topolino decide di partire per affrontare gli heartless e incarica Paperino e Pippo di trovare la "chiave". I due partono a bordo della Gummiship, una nave in grado di viaggiare tra i vari mandi, e si dirigono alla Città di Mezzo.
    Sora si risveglia in una città (proprio la città di Mezzo) e incontra Leon che gli spiega che la sua arma è l'unica cosa in grado di sconfiggere gli Heartless e che questi sono creature nate dall'oscurità che si nutrono dei cuori delle persone. Dice anche di essere nativo di un posto in cui uno scienziato, Ansem il Saggio, sta studiando gli Heartless (Radiant Garden).
    La campana cittadina inizia a suonare in segno di allarme e Sora va al terzo distretto della città dove trova un heartless gigante: la Guardia di Ferro. Con l'aiuto di Paperino e Pippo riesce a batterlo. I due si rendono conto che Sora può usare una Keyblade e che è lui la "chiave" di cui parlava Topolino e lo convincono a unirsi a loro seppure hanno al momento obiettivi diversi: il ragazzo vuole ritrovare i suoi amici, i due personaggi vogliono riunirsi a Topolino. Viaggiano in vari mondi Disney liberandoli dal giogo degli heartless e impedendo loro di tornare chiudendo la "serratura" presente in ogni mondo usando il Keyblade. Contemporaneamente alcuni antagonisti Disney guidati da Malefica stanno cercando le Principesse del Cuore per seguire il piano che inizialmente fu di Xehanort: aprire la serratura di Kingdom Hearts. Insieme a loro c'è anche Riku, convinto da Malefica del tradimento di Sora e con la promessa di aiutarlo a ritrovare Kairi. I tre arrivano alla Fortezza Oscura, base degli antagonisti, e ne nasce uno scontro tra Sora e Riku. Le parole di Riku feriscono Sora a tal punto da fargli perdere la capacità di impugnare il Keyblade. Paperino e Pippo, che hanno l'ordine di seguire la "chiave", lasciano a malincuore Sora e seguono Riku. Sora raggiunge comunque la sala principale della fortezza dove incontra di nuovo Riku. Qui afferma che la sua capacità di impugnare il Keyblade non è casuale, ma deriva dal suo cuore e dai suoi amici. Paperino e Pippo sono convinti da queste parole e tornano al suo fianco e insieme a loro riappare anche il Keyblade nelle mani di Sora. Riku scappa incontrando un uomo incappucciato mentre i tre arrivano ad incontrare Malefica e a sconfiggerla. Sora arriva a una sala in cui giace Kairi e corre da lei, ma viene fermato da uno strano Riku: si tratta infatti di Ansem (da non confondere con Ansem il Saggio) che si è impossessato del suo corpo. Ansem è un heartless generatosi da Xehanort (che è nel corpo di Terra) nel momento in cui cede completamente il suo cuore all'oscurità. Come vedremo nel 2 non è l'unico essere che si è generato da questo processo. Il falso Riku spiega che Kairi è una delle Principesse del Cuore, ma non può essere "utilizzata" perchè il suo cuore non è più in lei dall'esplosione alle Isole del Destino (e per questo è piva di sensi). Hanno attirato lì Sora perchè il cuore di Kairi si è rifugiato dentro di lui e Riku ha intenzione di usare il suo Keyblade, l'Animofago, su Sora per liberarlo. I due si scontrano e Sora ha la meglio. Decide di usare l'Animofago su se stesso sia per aiutare Kairi, sia per chiudere la serratura della Fortezza Oscura: libera il cuore di Kairi che riprende i sensi, ma si trasforma in un Heartless. Pippo e Paperino non lo riconoscono e lo quasi attaccato, ma Kairi lo riconosce e lo abbraccia ritrasformandolo in umano. Chiudono la serratura della fortezza e tornano alla Città di Mezzo. Cid potenzia la Gummiship, che ora è in grado di viaggiare tra i buchi temporali e raggiungere i Confini del Mondo, una dimensione creatasi dai frammenti corrotti dei mondi invasi dagli Heartless. Una volta arrivati il nostro gruppo vede, infatti, posti già visitati durante il loro viaggio e la zona dello scontro finale è un frammento delle Isole del Destino. Proprio qui incontrano Ansem e lo combattono. Uno scontro lungo, in cui Sora ha bisogno della collaborazione di tutti i suoi compagni e che li porta davanti alla porta di Kingdom Hearts. Ansem spiega che, essendo Kingdom Hearts il regno da cui nascono tutti i cuori e che secondo lui la vera essenza dei cuori è l'oscurità, è convinto che in Kingdom Hearts ci sia la fonte stessa dell'oscurità e per questo vuole aprirne le porte. Quando sta per farlo Sora afferma che si, c'è una fonte in Kingdom Hearts, ma è di luce: infatti, appena le porte si aprono Ansem viene travolto da un enorme fascio di luce, nella quale scompare. Un esercito di Heartless arriva, attirato dalla possibilità di uscire dal regno, così il nostro gruppo cerca di sigillare la porta stando dal lato di luce in modo da tenerli fuori, ma non ci riescono. Giungono in loro aiuto Topolino e Riku (ormai libero da Ansem) che restano dal lato oscuro in modo da riuscire a chiudere la porta. Riku affida Kairi a Sora, Topolino spiega ai suoi servitori che tornerà in quanto c'è sempre un modo per raggiungere la luce. I regni si ricompongono e Kairi torna alle Isole del Destino. Sora gli promette che un giorno si unirà a lei, ma intanto parte con Pippo e Paperino alla ricerca di un modo per salvare Riku e Topolino.
    Ultima modifica: 28 Maggio 2018
  6. stefano.pet

    stefano.pet Redattore

    Registrato:
    26 Aprile 2018
    Messaggi:
    2.122
    "Mi Piace" ricevuti:
    589
    Punteggio:
    192
    Kingdom Hearts 358/2
    Titolo che racconta la storia di Roxas e che si conclude con il prologo di KH2. Il suo titolo particolare è in realtà facilmente spiegabile:
    si tratta infatti dei giorni di vita (358) di tutti e 2 i personaggi principali della storia (Roxas e Xion). In realtà Roxas vivrà altri 7 giorni con un'amnesia a Crepuscopoli nel prologo di KH2
    Prima di raccontare la storia bisogna spiegare una cosa:
    quando Xehanort sblocca il suo cuore genera Ansem (heartless) e un Nessuno che non abbiamo ancora conosciuto. Il Nessuno è praticamente il guscio vuoto di colui che ha ceduto il cuore all'oscurità. Quando Sora usa l'Animofago contro se stesso per liberare Kairi si trasforma in Hartless (Kairi lo salva), ma libera anche due Nessuno di cui il suo è appunto Roxas, protagonista di questo gioco. L'altro lo incontreremo e spiegheremo solo molto più avanti nella storia, in Chains of Memories.
    La storia:
    Xemnas, capo dell'organizzazione XIII, trova Roxas in fin di vita e privo di memoria. È lui a dargli il nome (anagramma di Sora con una X al centro). Roxas lavora per l'organizzazione nella città di Crepuscopoli andando a caccia di Heartless e fa amicizia con Axel. Lo scopo dell'organizzazione è creare un proprio Kingdom Hearts. In una riunione dei XIII viene presentato Xion, una persona incappucciata che non rivela la sua identità e viene pianificata una missione al Castello dell'Oblio alla quale partecipa Axel, ma non Roxas (storyline di Chains of Memory). Roxas e Xion vanno spesso in missione insieme e fanno amicizia al punto che Xion si mostra rivelando una ragazzina molto somigliante a Kairi e in grado di usare il Keyblade. Un giorno Roxas entra in coma, il motivo si scoprirà solo in Chains of Memory: Sora è stato inserito in una capsula a recuperare le forze. Quando si sveglia scopre che la missione al Castello dell'Oblio è andata male e molti membri sono caduti, ma anche che Axel si è salvato. L'organizzazione non se ne fa cruccio e continua a far svolgere a Roxas, Axel e Xion le proprie missioni. I tre legano sempre di più. Roxas comincia ad avere ricordi di Sora e porsi domande sulla sua identità e sul suo passato. Qui la storia si intreccia ancora con Chains of Memory: nella capsula i ricordi di Sora sono stati alterati e Naminè e Diz devono recuperarli (ne riparleremo nella trama di quel gioco). Diz ordina a Riku di trovare Xion e spiegargli chi è: cioè una replica di Kairi basata sui ricordi di Sora. È stata creata da Vexen per conto di Xemnas allo scopo di avere una riserva in caso che Sora e Roxas non fossero stati utilizzabili ai suoi scopi. Riku le chiede di tornare ad essere parte di Sora. Man mano che Sora recupera i suoi ricordi Xion si modifica a sua volta iniziando ad assomigliare più Sora che a Kairi. Alla fine Xion si convince che è meglio allontanarsi dai suoi amici e abbandona l'organizzazione che ordina subito ai suoi membri il ritrovamento della ragazza. Roxas rifiuta l'ordine e scappa, Axel glielo lascia fare. Xemnas riprogramma Xion obbligandola a combattere Roxas per assorbirlo (se dovesse avere successo Sora non potrebbe più risvegliarsi). I due combattono a Crepuscopoli e Xion si trattiene e si lascia battere, spiegando poi le vere intenzioni dell'organizzazione. Xion si cristallizza tra le braccia di Roxas e svanisce. Roxas eredita il Keyblade di Xion e, da questo momento, ne usa due contemporaneamente.
    Sono passati 358 giorni dal momento in cui è stato creato Roxas quando Diz incarica Riku di recuperare Roxas per riunirlo a Sora e risvegliare il ragazzo definitivamente. Roxas e Riku si incontrano nel Mondo che non Esiste e si battono. Roxas sembra avere la vittoria in pugno, ma Riku ricorre nuovamente all'oscurità e lo batte, perndendo però le sue sembianze a causa di questo gesto. Riku riporta un esanime Roxas da Diz che lo colloca in una versione digitale di Crepuscopoli dove trascorrerà i suoi ultimi 7 giorni prima di tornare nel corpo di Sora (prologo di Kingdom Hearts 2).
    Ultima modifica: 28 Maggio 2018
  7. stefano.pet

    stefano.pet Redattore

    Registrato:
    26 Aprile 2018
    Messaggi:
    2.122
    "Mi Piace" ricevuti:
    589
    Punteggio:
    192
    Kingdom Hearts: Chains of Memories
    Come abbiamo visto col precedente capitolo le storie di questi due giochi si intrecciano. In questo si raccontano due storie parallele che hanno come protagonisti Sora e Riku.

    Sora
    Siamo cronologicamente alla fine di Kingdom Hearts e Sora, Pippo e Paperino sono partiti alla ricerca di un modo per tirare fuori Riku e Topolino dall'Oscurità. Si trovano in una valle quando appare una figura incappucciata che sussurra qualcosa all'orecchio di Sora. Di colpo si fa buio e il mondo attorno a loro si strasforma. Dinanzi a loro compare una strada che porta al Castello dell'Oblio. Una volta entrati le porte principali si chiudono bloccandoli all'interno e riappare la persona incappucciata che da a Sora una carta spiegandogli che serve ad aprire una delle porte di quella sala. Sora usa la carta e si ritrova nella Città di Mezzo. Qui incontrano Leon e il suo gruppo, però non riconoscono Sora. Si trovano a rivivere gli avvenimenti già vissuti, compreso il combattimento con la Guardia di Ferro e, al termine, si ritrovano davanti a una porta che li riporta di nuovo nel castello, anche se a un piano superiore. Qui incontrano e si scontrano con Axel, anche se in realtà è una prova dello stesso Axel nei confronti di Sora. Alla fine dello scontro Axel da a Sora altre carte e gli spiega che ad ognuna di esse corrisponde una versione diversa dei mondi che hanno già visitato. Fa anche capire a Sora che nel castello c'è una persona per lui importante. Axel va via e Sora pensa che Riku sia nel castello. I tre cominciano a usare le carte e visitano mondi già visti, ma in cui le persone non si ricordano di loro. Man mano che vanno avanti anche la loro memoria inzia a perdere pezzi. Però contemporaneamente Sora inzia ad acquisire ricordi di una ragazza, Naminè, che sembra essere molto legata a Sora. Viene a conoscenza che Naminè è la persona nel castello e si scontra con Larxene, membro dell'organizzazione che l'ha rinchiusa. Dopo averla battuta decide di trovare Naminè. Sora incontra Riku che lo attacca accusandolo di non saper difendere Naminè e lo sconfigge. Sora decide allora di inseguire Riku per capire cosa sta succedendo. Arrivato a Crepuscopoli (che Sora non aveva mai visto prima di allora) Sora conosce Vexen (altro membro dei XIII, il cui ruolo è spiegato nella trama di 358/2) che gli spiega che il Riku che ha incontrato era una replica che lui aveva creato. Ne segue uno scontro che termina quando entra in scena Axel che uccide Vexen. Il vero scopo di Axel era di scoprire un traditore all'interno dell'organizzazione, ma decide comunque di aiutare Sora facendogli incontrare Naminè. La ragazza è in realtà un Nessuno (il secondo creatosi quando Sora usa l'animofago su se stesso, vedi spiegazione prima della trama di 358/2) e spiega a Sora che la persona incappucciata che lo ha portato al Castello è Marluxia, il vero traditore dell'organizzazione, che l'ha anche costretta ad alterare i ricordi di Sora per arrivare al Keyblade di Sora stesso. Axel, pur avendo scoperto l'identità del traditore, lascia Sora ad occuparsene. In suo aiuto arriva però la replica di Riku, che è venuto a conoscenza della sua vera natura. Lui protegge Naminè mentre Sora affronta e batte Marluxia, poi se ne va, in cerco di un vero scopo nella vita. Naminè spiega a Sora che lui, Pippo e Paperino verranno chiusi in delle capsule in modo da fargli riacquistare i frammenti di memoria che hanno perso (con le conseguenze che abbiamo visto in 358/2), facendolo però perderanno i ricordi di quanto avvenuto nel Castello dell'Oblio. Il Grillo Parlante suggerisce di inserire una nota nel suo "grillario" in modo che al loro risveglio, pur non ricondandosi della ragazza, si sarebbero ricordati di ringranziarla. Naminè spiega ai tre che per riacquistare i ricordi devono ritrovare la "luce dentro l'oscurità". Questa frase fa ricordare improvvisamente a Sora la sua amica Kairi e capisce che i ricordi che aveva di Naminè erano in realtà ricordi di Kairi. Sora entra nella capsula e si addormenta.

    Riku
    Mentre Sora sta iniziando la sua avventura nel castello dell'Oblio Riku e Topolino sono intrappolati nell'oscurità, al di là della porta di Kingdom Hearts. Si ritrova improvvisamente in un limbo tra luce e oscurità e una voce gli spiega che ha due possibilità in questo luogo: addormentarsi e stare al sicuro per sempre oppure cercare la verità, anche se sarà doloroso. Una carta compare di fronte a Riku che la prende accettando di percorrere la strada che porta alla verità. Usando la carta fa ritorno alla Fortezza Oscura (in Kingdom Hearts era qui alle dipendenze di Malefica). Qui combatte i fantasmi del suo passato, compresa Malefica stessa, con successo. Uscendo dalla Fortezza si ritrova nel Castello dell'Oblio dove trova Ansem (che lo aveva posseduto in Kingdom Hearts). Ansem lo insulta e cerca di convincerlo ad abbracciare l'oscurità, ma in soccorso di Riku arriva una forte luce dalla quale fuoriesce la voce di Topolino che lo convince a restare nella luce. Ansem propone a Riku un patto: gli fornirà i poteri e i mezzi per inseguire la luce nei mondi, ma in cambio, in caso di fallimento, Riku dovrà abbracciare completamente l'oscurità. Riku è convinto dei propri mezzi e accetta e Ansem gli concede dei poteri oscuri lasciando a lui la scelta di usarli. Riku viaggia per vari mondi cercando sempre di resistere alla tentazione di usare i suoi nuovi poteri però si trova di fronte i membri dell'organizzazione Lexaus e Vexen. Batte il primo, ma il secondo scappa (stava solo raccogliendo le informazioni per creare la copia, come abbiamo visto prima). Riku arriva alle Isole del Destino. Qui vede Sora e lo segue scoprendo che in realtà è Zexion, altro membro dell'organizzazione. Questi blocca Riku in un limbo, ma al ragazzo appare un'illusione di Kairi che gli chiede di abbracciare l'oscurità, ma di controllarla e non farsi sopraffare da essa. Riku sprigiona, controllandoli completamente, tutti i suoi poteri oscuri e batte Zexion. Prosegue il suo viaggio e arriva a Crepuscopoli dove scopre che l'Ansem che aveva incontrato al castello era in realtà Diz che lo fa incontare con Naminè. Gli viene detto che Ansem è ancora vivo, rinchiuso nel cuore di Riku, e che sta aspettando l'occasione giusta per riprendere il controllo del ragazzo. Gli viene proposto di usare sia la luce che l'oscurità contro Ansem e Riku accetta. Riku libera Ansem dal suo cuore, lo combatte e vince.

    Finale
    il gioco si conclude con Sora, Paperino e Pippo addormentati nelle loro capsule che stanno recuperando i loro ricordi e Riku che accetta il nuovo se stesso, in cui luce e oscurità convivono e che verrà incaricato da Diz di portare a termine alcune missioni (come abbiamo visto in 358/2).
    Ultima modifica: 29 Maggio 2018
  8. stefano.pet

    stefano.pet Redattore

    Registrato:
    26 Aprile 2018
    Messaggi:
    2.122
    "Mi Piace" ricevuti:
    589
    Punteggio:
    192
    Kingdom Hearts 2
    Siamo rimasti con Sora, Paperino e Pippo in stasi nelle capsule (finale Chains of Memories) e Roxas confinato nella Crepuscopoli fittizia (finale 358/2)

    Roxas è confinato e fa amicizia con Hayner, Olette e Pence. Appaiono delle creature insieme a Axel che hanno lo scopo di impedire a Roxas di raggiungere la villa tramite la quale può tornare alla Crepuscopoli reale e ricongiungersi a Sora. Roxas, incosapevole che nella villa troverà un modo per tornare alla realtà, fa una prova di coraggio con i suoi amici che lo sfidano ad entrare nella villa stessa: infatti voci dicono che nella villa viva il fantasma di una bambina vestita di bianco. Nella villa Roxas affronta i Nessuno arrivati con Axel e arriva alla sala macchine dove trova Naminè che gli spiega tutta la situazione e lo convince a tornare nel cuore di Sora, cosa che Roxas fa. Sora riesce così a risvegliarsi, così come Paperino e Pippo, con tutti i ricordi intatti. Una persona incappucciata (Topolino) indirizza i tre da Yen Sid che gli racconta della nuova minaccia, rappresentata dai Nessuno, che si è aggiunta agli Heartless nei vari mondi. È anche preoccupato dai possibili piani dell'organizzazione dei XIII. Il mago spiega a Sora che cosa sono i Nessuno e gli da degli abiti magici.
    Nelle Isole del Destino Kairi decide di partire alla ricerca di Sora, ma prima di poter partire viene rapita da Axel.
    Sora, Paperino e Pippo viaggiano tra i vari mondi usando la Gummiship e incontrano vecchie conoscenze, si fanno nuovi amici ed eliminano Heartless e Nessuno. In ognuno dei mondi incontrano anche uno dei XIII. Scoprono che gli Heartless sono al soldo di Malefica, tornata in vita in modo misterioso, e che la strega sta pianificando un attacco alla Fortezza Oscura. Sora decide di fermarla e viene aiutato da Leon, Yuffie, Cloud e Tifa. Insieme riescono a difendere la Fortezza, ma i XIII al completo arrivano. Xemnas, il Nessuno a capo dell'organizzazione accusa Sora di aver rapito Kairi, infine vanno via. Topolino rivela a Sora che Ansem era un Hartless di un uomo di nome Xehanort (Birth by Sleep) e che il Nessuno di questa persona è ancora in giro ed è proprio Xemnas. Li avverte anche che nuove minacce si sono presentate nei mondi per cui i tre partono di nuovo a ripulire dagli heartless e dai Nessuno, inconsapevoli che è proprio ciò che Xemnas vuole: infatti sta sfruttando il potere del Keyblade di Sora per procurarsi i cuori per riempire il Kingdom Hearts che si è creato e che, una volta pieno, permetterà ai Nessuno di riacquisire la propria integrità. Sora riesce, aiutato da Diz, a scoprire la base dei XIII, cioè il Mondo che non esiste. Per raggiungerlo i tre entrano prima nella Crepuscopoli fittizia (in cui non sanno si trovi Roxas) e arrivano al corridoio dell'oscurità, dove si frappone loro una grande quantità di Nessuno. Quando le speranze di passare sono perse arriva Axel che si sacrifica facendo un attacco di fuoco che spazza via i Nessuno. Prima di morire Axel spiega di averlo aiutato perchè gli ricorda Roxas. Sora e i compagni arrivano al Mondo che non esiste e trova altri membri dei XIII a sbarrargli la strada. Viene raggiunto da Diz e Topolino e riescono a battere i nemici. Poco prima di arrivare da Xemnas incontrano Kairi e un uomo incappucciato che si rivela avere l'aspetto di Ansem, ma lo spirito di Riku. Grazie alla presenza di entrambi i suoi amici Riku riesce a spazzare via l'oscurità dentro di lui e torna al suo normale aspetto. Il Kingdom Hearts di Xemnas quasi completo di cuori quando Diz arriva al Kingdom Hearts e rivela di essere in realtà Ansem il Saggio e che è lì per fermare il Nessuno del suo ex allievo. Per farlo usa una macchina che causa un sovraccarico e, di conseguenza, un'esplosione che lo uccide. Sora e la sua squadra sono quasi in cima, ma sono inseguiti dagli heartless. Non possono ucciderli con la Keyblade perchè altrimenti riempirebbero il Kingdom Hearts. A bloccare gli heartless ci pensa Malefica che, avendo compreso di essere stata usata, si sacrifica per aiutare Sora. Si arriva allo scontro finale tra Sora e la sua squadra e Xemnas. Questi si potenzia usando tutti i cuori presenti nel Kingdom Hearts, ma insieme Sora e Riku lo battono.
    Sora, Riku e Kairi, ormai riuniti, sono tornati alle Isole del Destino quando ricevono una lettera di Topolino per Sora che dice che la lotta non è ancora finita.
    Ultima modifica: 29 Maggio 2018
  9. stefano.pet

    stefano.pet Redattore

    Registrato:
    26 Aprile 2018
    Messaggi:
    2.122
    "Mi Piace" ricevuti:
    589
    Punteggio:
    192
    Kingdom Hearts Coded
    Il Grillo Parlante sta consultando il suo grillario rivedendo i diari delle due avventure di Sora (KH e KH2) quando, alla fine del primo volume, legge la scritta "il loro dolore sarà alleviato quando tornerete a mettergli fine". Corre da Topolino che, allarmato, decide di digitalizzare il grillario con un macchinario e, così facendo, scopre che all'interno di esso ci sono numerosi bug. Crea allora una versione digitale di Sora da mandare nel grillario a risolvere le incongruenze. Questo Sora virtuale ripercorre i mondi del primo viaggio (Kingdom Hearts). Intanto Pietro e Malefica (la versione resuscitata di KH2) entrano a loro volta nel grillario digitale: stavano spiando Topolino e decidono di impossessarsi dei mondi virtuali visto non ci riuscivano con quelli reali. Una versione digitale di Riku, che altri non è che il grillario stesso, aiuta Sora a farsi strada tra i bug, ma Malefica riesce a catturare il ragazzo digitale e a distruggere il Keyblade virtuale, riesce anche a sopraffare il Riku digitale. Spinto dall'istinto di salvare il suo amico Sora (da questo momento non uso più il "digitale", ma fate conto che ci sia sia per lui che per Riku) riesce a evocare il vero Keyblade. Il corpo di Riku, ricoperto di bug, mostra una serratura che permette a Sora di entrare nel suo amico. Sora affrontare vari mondi riuscendo man mano a debuggare riku e a fargli tornare i poteri fino a risvegliarlo e a tornare nel grillario. Qui Riku, ormai libero dai bug fa tornare Topolino, Paperino e Pippo nel mondo reale. Il grillario è di nuovo completo, ma un nuovo bug cercs di cancellare il mondo virtuale e i due ragazzi digitali. Anche Malefica e Pietro sono bloccati all'interno a combattere un Darkside e, alla fine, è Sora a batterlo definitivamente. Malefica capisce che il grillario e il libro delle Profezie (KH X) hanno un qualche legame.
    Il messaggio sul grillario che aveva dato inizio a tutto non è ancora stato decifrato. Riku scopre un nuovo mondo nel grillariobe che Sora è scomparso dopo che il grillario è stato sistemato dai bug. Topolino torna nel mondo digitale e trova un nuovo Sora digitale a cui da la missione di capire il significato della frase misteriosa. Sora va al Castello dell'oblio: anche in questa versione servono le carte per viaggiare tra i mondi e salire fino in cima ed è una persona incappucciata a dargliele. Riku lo aiuta di nuovo. Come successe nel castello vero anche qui Sora perde la memoria man mano che si addentra tra le stanze, perdendo ogni volta i ricordi delle persone appena incontrate. Sora si sente vuoto e triste, ma intuisce che qualcosa c'è ancora in lui che è proprio ciò che causa le sue sofferenze emotive. La persona incappucciata si rivela essere Roxas che, dopo una discussione, lo attacca. Sora lo batte e Roxas gli dona una carta che aprirà, a sua detta, la porta per un mondo in cui verranno svelati i segreti che Sora sta inseguendo.
    Sora apre la porta e si ritrova nella stanza in cui c'è Naminè, che si scopre essere la fonte dei bug e del messaggio sul grillario. Essa spiega che mentre Sora dormiva (durante Chains of Memories) aveva ritrovato dei ricordi sopiti di Sora molto dolorosi e aveva chiesto a Roxas di allenare il prescelto a sopportare questo tipo di dolore affinché lei avesse potuto ridargli questi ricordi. Si trattava di ricordi riguardanti la scomparsa Xion e di altre tre persone sconosciute a Sora (Terra, Aqua e Ventus, presumo). I ricordi provengono direttamente dal cuore di Sora, ma Naminè dice che non è ancora il momento di restituirli a Sora perchè non è ancora pronto e che la vita di queste persone dipende dal ragazzo. Sora ringrazia Naminè e svanisce.
    Nel finale si rivede la scena finale di Kingdom Hearts 2, in cui Kairi consegna a Sora e Riku la lettera di Topolino.
    Ultima modifica: 31 Maggio 2018
  10. stefano.pet

    stefano.pet Redattore

    Registrato:
    26 Aprile 2018
    Messaggi:
    2.122
    "Mi Piace" ricevuti:
    589
    Punteggio:
    192
    Kingdom Hearts 3d: Dream Drop Distance
    Sora e Riku leggono la lettera di Topolino (finale KH2 e Coded) e si recano alla torre di Yen Sid dove trovano lo stregone insieme a Topolino, Paperino e Pippo. Yen Sid li informa della presenza di Xehanort, sopravvissuto alla scomparsa del suo Nessuno Xemnas, e che per affrontarlo dovranno prima diventare Maestri del Keyblade. Per farlo dovranno affrontare un esame (vedi inizio Birth by Sleep, esame di Aqua e Terra) che consiste nell'essere bloccati in un reame di sogni, con i loro corpi addormentati, dal quale possono uscire solo distruggendo le creature che li popolano, i Divorasogni. Risvegliando tutti questi mondi potranno risvegliarsi e, soprattutto, acquisire la capacità di sbloccare i cuori, diventando Maestri del Keyblade. Il primo mondo è una versione dormiente delle Isole del Destino. Qui si scontrano con Ursula, la loro zattera viene distrutta e si ritrovano a continuare il loro esame separatamente. Durante il loro percorso nei mondi Riku e Sora incontrano separatamente una persona incappucciata, che si rivela essere Xehanort giovane. Si scoprirà infatti che eliminando il Nessuno e l'Heartless di una persona se ne riunisce il cuore, ridando vita a quella persona stessa. Anche Lea si risveglia in questo modo a Radiant Garden senza memoria: infatti Axel altri non era che il suo Nessuno (il suo nome è l'anagramma di Lea con la X al centro come Roxas). Si reca allo studio di Ansem il Saggio dove trova le versioni umane di altri membri dei XIII: Dilan, Even, Aeleus e Ienzo.
    I membri dei XIII erano tutti Nessuno.
    Ienzo spiega agli altri come hanno fatto a tornare ai loro corpi umani: quando vengono eliminati Nessuno e Heartless di una persona si ricreano le loro versioni umane. Loro sono a Radiant Garden perchè i loro cuori si sono spezzati durante l'esplosione del laboratorio di Ansem il Saggio, appunto a Radiant Garden. Spiega anche che, nel caso il corpo umano venga distrutto, si rinasce nella Città di Mezzo. Lea si chiede perchè Isa e Braig (Saix e Xigbar dei XIII) non sono lì con loro.
    Topolino riceve una lettera di riscatto di Malefica e Pietro che hanno in ostaggio Minnie la Castello Disney e si va lì con i suoi compagni. Malefica spiega di come Xehanort (in Birth by Sleep) l'abbia aiutata ad aumentare i suoi poteri e obbliga Topolino a farla entrare nel mondo digitale. Arriva Lea che costringe alla ritirata Malefica e Pietro attraverso un portale oscuro. Spiega agli altri la sua vera natura e, insieme, tornano alla Torre di Yen Sid. Durante il tragitto fa una richiesta al gruppo, per ora ignota.
    Sora e Riku continuano a liberare mondi dai Divorasogni ma alla fine qualcosa va storto e Sora, invece di risvegliarsi, si ritrova nel Mondo che non esiste (il giovane Xehanort devia il suo percorso), base dei XIII. Qui viene colpito da illusioni di Roxas, Xion, Aqua, Ventus e Terra e il suo cuore viene ulteriormente invaso dall'angoscia. Sora viene intercettato ai piedi del castello da Xemnas, Xigbar e il giovane Xehanort che spiega che loro hanno diviso Sora e Riku e hanno applicato su Sora il Sigillo del Dissidente con il quale hanno seguito il suo percorso e lo hanno portato li. Spiega anche che i requisiti per tornare indietro nel tempo sono due: abbandonare il tuo corpo fisico e tornare a un tempo in cui un altro te stesso ti attende. Xehanort aveva allora abbandonato il suo corpo trasformandosi in Heartless e creando Xemnas ed era tornato a un'epoca in cui la sua versione giovane lo aspettava alle Isole del Destino. Aveva donato alla sua versione giovane il dono del viaggio nel tempo e il compito di reclutare altri 12 Nessuno in cui trasferire un frammento del suo cuore. Quei Nessuno, una volta tornati umani, avrebbero ereditato il cuore di Xehanort. Nel frattempo lui (Ansem, a questo punto) avrebbe atteso alle Isole per impossessarsi di un nuovo corpo e radunare sette cuori di pura luce. Il giovane Xehanort aiuta Xemnas a formare i XIII e Ansem si impossessa di Riku e convince Malefica a radunare le principesse. La maggior parte delle persone reclutate dall'organizzazione si rivelò inadatta, ma, tra i pochi idonei, c'era chi come Xigbar poteva accogliere un frammento di cuore di Xehanort. Avevano deciso di usare anche Riku, ma vista la sua restistenza all'oscurità hanno optato per Roxas. Però Roxas si era riunito a Sora quindi l'ultimo posto spetta a Sora stesso. Sora non ci sta e batte Xemnas che gli rivela che l'oscurità è ormai nel suo cuore e che è solo questione di tempo prima che abbia il sopravvento. Sora, infatti, sprodonda poco dopo in un abisso oscuro, ma viene protetto da Ventus (che è dentro il suo cuore, vedi Birth by Sleep) e si manifesta come Armatura Keyblade.
    Anche Riku finisce nel mondo che non esiste e trova Sora privo di sensi dentro una bolla Indistruttibile. Arriva Ansem che spiega che mentre Sora viaggiava tra i mondi dormienti Riku era diventato egli stesso un divorasogni e che aveva viaggiato nei sogni di Sora, proteggendolo con le sue azioni dall'oscurità. Ansem e Riku si affrontano e il secondo ha la meglio e torna nel mondo reale. Va nella sala del castello dove si riuniscono i XIII e vede che Sora è seduto, catatonico, su una delle sedie. Intervengono il giovane Xehanort e Topolino con quest'ultimo che usa una magia per fermare il tempo e salvare Sora. Il giovane Xehanort però può viaggiare nel tempo e si libera dall'incantentesimo attaccando Riku e permette al vero Xehanort di tornare sul trono e svelare i suoi piani: creare X-blade usando 7 fonti di luce e 13 di oscurità. Sora è il tredicesimo recipiente oscuro. Riku e Topolino provano a salvare Sora, ma Ansem e Xemnas li fermano. Xehanort sta per mettere un frammento del suo cuore in Sora quando arriva Lea a fermarlo. C'era fa intervenire uno dei XIII, che si rivela essere Isa (Saix come Nessuno). Arrivano anche Paperino e Pippo che stordiscono casualmente Ansem e Isa. Xehanort decide di scappare dicendo che ormai il suo piano è compiuto. Con Sora ancora in coma tornano da Yen Sid che spiega che per salvare Sora bisogna connettersi col suo cuore e risanarne i frammenti avvolti dall'oscurità. Lo fa Riku che, una volta recuperato il cuore di Sora, finisce in una versione non reale delle Isole del Destino. Qui incontra Roxas, Ventus, Xion e Ansem il saggio che gli consegna i dati di alcune sue scoperte che aveva nascosto nel cuore di Sora. Riku torna al mondo reale e trova Sora sveglio. Lea si unisce e spiega che la richiesta che aveva fatto durante il viaggio verso la torre era di poter essere addestrato ad usare un Keyblade. Il gruppo regisce con stupore, ma Lea materializza un Keyblade zittendoli. Yen Sid proclama Riku Maestro del Keyblade (Sora non aveva superato l'esame). Yen Sid da un incarico a Maestro Riku: salvare Aqua nel Reame Oscuro. Sora torna ad allenarsi contro i Divorasogni per riprovare l'esame. L'ultima scena mostra Ventus in coma in una sala del Castello dell'oblio che accenna un movimento della testa.
    Scena segreta
    Yen Sid convoca Riku, Topolino e una persona misteriosa che diverrà la settima luce. La persona si rivela essere Kairi e tiene in mano un Keyblade.
    Ultima modifica: 31 Maggio 2018
  11. stefano.pet

    stefano.pet Redattore

    Registrato:
    26 Aprile 2018
    Messaggi:
    2.122
    "Mi Piace" ricevuti:
    589
    Punteggio:
    192
    Finito. Non resta che aspettare Kingdom Hearts 3 e vedere come finisce la storia. Se vedete errori, incongruenze o quant'altro sentitevi liberi di correggermi.
    A glenkocco piace questo elemento.

Condividi questa Pagina