1. BENVENUTO SU CONSOLE TRIBE

    Benvenuto, stai navigando nella nostra community come ospite

    Avere un account su Console Tribe ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni e al mercatino, organizzare tornei e partite online, iniziare conversazioni personali con gli altri giocatori del forum e di utilizzare tutte le funzioni di questo sito.

    Registra il tuo account in meno di 5 secondi, se vuoi puoi sfruttare i login social via Facebook, Google Plus o Twitter.

Infinity Ward: Sviluppare su ps3? Un gioco da ragazzi

Discussione in 'Discussioni Generali sulle Console' iniziata da quistis, 8 Novembre 2007.

  1. quistis

    quistis Tribe Member

    Registrato:
    15 Settembre 2005
    Messaggi:
    557
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    16
    Località:
    Napoli
    Fra i tanti casi di giochi che hanno subito ritardi ( come Super Smash Bros. Brawl, stranglehold, etc) è bene sapere che infinity wards è riuscita con il suo COD4 a mantenere non solo le date ufficiali di rilascio ma a rilasciare un grande prodotto.

    Quindi ci si chiede come abbia fatto la IW...In una intervista con Next Generation il presidente e capo Grant Collier parla riguardo lo sviluppo del gioco e i segreti che ci sono dietro: Sviluppo agnostico (agnostico=persona che non prende posizione).

    Ma in che cosa consiste esattamente questa filosofia di sviluppo? Collier ribadisce che loro non hanno avuto alcun problema con la versione PS3 semplicemente perchè non hanno avuto una piattaforma preferita su cui condurre lo sviluppo, assegnando così una squadra per ogni piattaforma.

    Collier Afferma che la causa più comune dei ritardi risiede in problemi di allocazione delle risorse. " C'è sicuramente qualche cosa dietro questi riatdi cui siamo testimoni. Io penso che è solo un problema di allocazione delle risorse.Penso che le persone si sentono come se fossero a corto di risorse e ritengono un lavoro piu facile quello sulla xbox360.


    fonte qj
  2. Fanc

    Fanc Tribe Member

    Registrato:
    23 Aprile 2007
    Messaggi:
    1.727
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    38
    Località:
    Roma
    Come dire: la gente aveva paura del mostro nero e non ci si avvicinava. Alla faccia di tutte le difficoltà sbandierate per programmare su PS3. Alla fine si trattava semplicemente di una questione economica/risorse disponibili.
  3. VperVendetta

    VperVendetta Tribe Newbie

    Registrato:
    30 Agosto 2007
    Messaggi:
    1.233
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    0
    hai detto niente, le case di videogiochi non sono enti di beneficenza eh.
  4. ConteZero

    ConteZero Tribe Member

    Registrato:
    16 Marzo 2005
    Messaggi:
    7.682
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Punteggio:
    36
    In effetti dal punto di vista economico ha avuto senso affidarsi ad engine già sviluppati azzerando i costi di R&D per poi fare uscire i multipiattaforma (che i soliti analisti avevano detto che l'avrebbero fatta da padroni in questa gen).
    Poi U3E ha deluso.

    In pratica è la prova di come chi prova a risparmiare spesso si trova peggio di chi inizialmente spende di più.
    Questo perchè le case di videogiochi non saranno enti di beneficienza, ma di sicuro non sono neanche particolarmente furbe nel prevedere le evoluzioni del mercato e "pararsi il c--o" nel caso qualcosa non vada come pianificato.
  5. Fanc

    Fanc Tribe Member

    Registrato:
    23 Aprile 2007
    Messaggi:
    1.727
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Punteggio:
    38
    Località:
    Roma
    Tutte le industrie per potersi veramente arricchire devono rischiare qualcosa. In questo caso si trattava di investire qualcosa all'inizio per potersi ergere come "paladini della PS3" (nel senso che con la carenza che c'era si sarebbero fatti una grandissima pubblicità) e far sì che gli utenti di questa macchina trovassero in questi team una fiducia che gli avrebbe permesso di vendere in futuro giochi anche mediocri come "straordinari".
    Non l'hanno fatto e nel cuore dei "sonari" sono entrati altri team e altre SH.
    Il prossimo titolo Konami faticherà ad entrare nel cuore dei possessori di PS3, mentre il prossimo titolo Insomniac verrà preso con molta più facilità.
    Se ti limiti sempre e soltanto a sfruttare quello che hai forse non perderai mai milioni di dollari in un progetto, ma sicuramente non ne guadagnerai neanche.

    Non si tratta di "far del bene", ma semplicemente agire come un'industria che vuole crescere e non dorme sugli allori.

Condividi questa Pagina