1. BENVENUTO SU CONSOLE TRIBE

    Benvenuto, stai navigando nella nostra community come ospite

    Avere un account su Console Tribe ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni e al mercatino, organizzare tornei e partite online, iniziare conversazioni personali con gli altri giocatori del forum e di utilizzare tutte le funzioni di questo sito.

    Registra il tuo account in meno di 5 secondi, se vuoi puoi sfruttare i login social via Facebook, Google Plus o Twitter.

FACE OFF Forza Motorsport 6 - Xbox One vs PC (Apex Edition)

Discussione in 'Face to Face: Videogiochi a Confronto' iniziata da Kassandro, 18 Maggio 2016.

  1. Kassandro

    Kassandro GBU Giga Banned User

    Registrato:
    19 Settembre 2008
    Messaggi:
    23.494
    "Mi Piace" ricevuti:
    11.067
    Punteggio:
    5.591
    Località:
    Cantù Che Conta
    PSN Tag:
    Kassandro
    Forza Motorsport 6 Apex su PC - analisi comparativa

    Una versione DX12 free-to-play su PC. Cosa offre di più rispetto a quella Xbox One?

    [​IMG]

    Turn 10 ha portato Forza Motorsport 6 su PC con un nuovo sottotitolo, Apex, una versione che dovrebbe aggiungere qualcosa a quella Xbox One lanciata lo scorso anno. È un'esclusiva Windows 10 remixata e free-to-play che riduce all'osso selezione di auto e tracciati, ma basata sullo stesso motore ForzaTech. La buona notizia è che, per i contenuti presenti, il gioco scala bene su una vasta serie di configurazioni PC, con sostanziali migliorie grafiche rispetto alla versione Xbox One.

    Partendo dalla grafica, l'aspetto più notevole del porting di Turn 10 è il menu delle opzioni, in cui viene offerta una modalità dinamica che, a differenza di quella vista in titoli come Halo 5 o Doom (in cui il pixel count varia per sostenere 60fps stabili), regola la qualità dei parametri grafici per stabilizzare le prestazioni. Che si tratti di ombre, riflessi, effetti particellari o texture, ciascuna funzione può essere regolata in tempo reale durante il gameplay per mantenere l'aggiornamento a 60fps. Se lo si preferisce, si può impostare la qualità di ogni voce al livello che si vuole, da low a ultra.

    GTX 970 contro R9 390. Ancora una volta vediamo la scheda di AMD scattare di più, ma entrambe offrono prestazioni notevoli a impostazioni maxate e 1080p, quindi siamo dovuti salire a 1440p per rilevare delle differenze.

    Questi scatti sono più frequenti sulla scheda di AMD, ma le loro cause rimangono oscure. Il gioco maxa due core logici su un Core i7 4790K overclockato a 4.4GHz, ma visto che la temperatura resta sotto ai 70°, il throttling non è la causa. Potrebbe esserlo lo streaming dei dati in background, ma l'irregolarità nella comparsa degli scatti è strana. Un riavvio tende a sistemare il problema, ma visto che parliamo di una beta speriamo di vederlo corretto presto.

    Tornando agli stress-test, GTX 970 e R9 390 risultano in ottima forma anche a 1440p. Passando al circuito di Sebring in condizioni di pioggia vediamo però la differenza tra le due schede. La comparsa di trasparenze alpha impegna molta memoria, e con le impostazioni al massimo, risoluzione 1440p e MSAA 8x possiamo finalmente rilevare delle differenze.

    Il risultato? La R9 390 di AMD è la chiara vincitrice in questo scenario, a volte di un margine di 10 fotogrammi al secondo. Nella media di tutti i test di questo video (con 16 auto in pista), ma GTX 970 gira a 53.3fps, mentre la R9 390 a 56.2 fps. La scheda di Nvidia fa registrare un minimo di 35fps, mentre quella di AMD non va sotto ai 41fps nei test su Sebring. I risultati sono coerenti nei test mostrati nel video in basso, ma i possessori delle due schede non resteranno delusi dai frame-rate a 1080p, e c'è sempre la possibilità di diminuire l'MSAA per stabilizzare le prestazioni alla risoluzione superiore.

    Forza Motorsport 6: Apex scala incredibilmente bene sulle configurazioni di fascia bassa, e questo lo rende uno dei titoli UWP meglio ottimizzati finora. Anche un Core i3 con una GTX 750 Ti o R7 360 può sostenere i 60fps con la modalità dinamica attiva. Il gioco soffre però di scatti in entrambi i casi, soprattutto con la scheda di AMD.

    Usare il nostro PC di prova economico è più indicativo della scalabilità del motore di Turn 10. Abbiamo abbinato il nostro PC con Core i3 4130 a una GTX 750 Ti con la velocità di clock del core aumentata di 200MHz, mentre la memoria è stata velocizzata di 400MHz. La scheda è stata messa a confronto con una R7 360 dalla velocità di clock del core spinta a 1200MHz e quella della memoria a 1800MHz. Impostando tutte le voci del menu a medium e la risoluzione a 1080p (con filtering anisotropico 16x, risoluzione degli effetti particellari completa e MSAA dinamico), abbiamo ottenuto risultati illuminanti.

    GTX 750 Ti e R7 360 sono appaiate nelle prestazioni sul circuito di Rio in orario diurno, con un rallentamento a 50fps nell'avvicinamento al centro cittadino. A parte questo e alcuni scatti, non c'è molto che distingua le due con impostazioni medie e l'aggiornamento è stabile sui 60fps. Una grossa differenza si presenta sul circuito di Sebring, con le condizioni di pioggia a spingere l'aggiornamento molto al di sotto di questi valori. In questo caso, la GTX 750 Ti mostra un vantaggio consistente, con un frame-rate di 54.1 fps contro i 50.8fps di media della R7 360.

    Il divario è ampio, ma ovviamente non vorremmo giocare in questo stato. Una soluzione è dimezzare la risoluzione degli effetti particellari per diminuire la banda di memoria occupata, ristabilendo così i 60fps con tutte e due le schede. Un'altra soluzione è di utilizzare la modalità dinamica, che adatta la grafica durante il gameplay, quando il ForzaTech si sforza di sostenere i 60fps. In questo caso anche le corse sul circuito bagnato di Sebring tornano a 60fps. L'unico prezzo visibile da pagare è la risoluzione delle trasparenze alpha, con gli schizzi resi tramite elementi di qualità più bassa. È un compromesso che vale la pena di pagare in un gioco di corse per un gameplay fluido.

    [​IMG]
    Un'analisi completa delle impostazioni regolabili su PC. La modalità dinamica è un'opzione eccellente per stabilizzare le prestazioni, e potrebbe cambiare radicalmente il PC gaming in generale.

    Forza Motorsport 6: Apex su PC - il verdetto del Digital Foundry
    Turn 10 ha realizzato una buona conversione del suo gioco di corse, e Forza Motorsport 6: Apex è uno dei titoli meglio ottimizzati per la piattaforma UWP. La funzione migliore è comunque la modalità dinamica, un'idea che speriamo di vedere implementata anche altrove. Il risultato su un PC economico con i3 e GTX 750 Ti è esattamente quello annunciato, ovvero adattare le impostazioni grafiche per mantenere il gameplay fluido sulle GPU dalla banda limitata. Funziona in maniera brillante, e le sue applicazioni potrebbero estendersi a molti altri giochi.

    L'offerta è anche molto diversa da quella della versione Xbox One. Apex offre meno tracciati e auto, ma tutto ciò che è presente gira con impostazioni più alte di quelle viste su Xbox One. In pratica molti miglioramenti non sono rilevabili nel mezzo di una gara, ma anti-aliasing più avanzato, riflessi a risoluzione superiore e LOD aumentato nello specchietto aiutano a rimuovere alcune distrazioni. Nell'insieme, tutte queste aggiunte rendono la versione PC l'incarnazione migliore del gioco.

    Tutto ciò che resta ora da fare a Turn 10 è sistemare il glitch degli scatti, che si accentua man mano che si gioca. Per il resto, il codice è già ben ottimizzato per GPU di tutte le fasce, e vista la natura free-to-play, vale la pena di provarlo per chi possiede Windows 10. È anche un passo nella giusta direzione per la piattaforma UWP di Microsoft, dopo i travagliati lanci di Gears of War Ultimate e Quantum Break. Nel caso di Forza Motorsport 6: Apex c'è ancora qualcosa da sistemare, ma è difficile lamentarsi quando l'offerta di base è di questa qualità
    A Ginoki piace questo elemento.

Condividi questa Pagina